XXIV Premio Internazionale “Ignazio Silone” – la motivazione della “Menzione speciale”

Menzione speciale “Che fare a Fontamara…”
al dottor Angelo De Nicola

MOTIVAZIONE

affermato giornalista aquilano, membro esperto del Centro Studi Ignazio Silone fino al 2020, per aver coltivato ed alimentato una profonda amicizia e collaborazione culturale con il Centro Studi e con la Città di Pescina, promuovendo, in ogni occasione, la conoscenza e la divulgazione degli ideali e dell’opera di Ignazio Silone.

Animato esclusivamente dalla passione e dalla ammirazione per lo scrittore abruzzese, ha ideato, insieme a Sara Cecala, il progetto speciale “Pescina/L’Aquila nel nome di Celestino V e di Ignazio Silone” con una proposta artistica pensata in occasione della 725.ma edizione della Perdonanza, nel decennale del sisma del 2009, ispirandosi ai valori universali di giustizia e difesa degli ultimi, incarnati da un autentico “personaggio siloniano”, il noto e compianto aquilano avv. Attilio Maria Cecchini.

L’incessante azione di promozione e valorizzazione della figura dello scrittore pescinese è stata coronata nel luglio di quest’anno dall’ultima fatica del instancabile giornalista la pubblicazione del volume “Dante, Silone la Perdonanza” edito dalla One Group Edizioni.

F.to
Il sindaco della città di Pescina, Mirko Zauri
Il presidente del Centro Studi Ignazio Silone, Tiziana Cucolo
Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio

Pescina, lì 22 agosto 2021

2 risposte a “XXIV Premio Internazionale “Ignazio Silone” – la motivazione della “Menzione speciale””

  1. Ad Angelo De Nicola va riconosciuto il merito di essere sempre un grande pensatore e scrittore. Egli ci insegna con molta lucidita’ e senza presunzione. Con grande, sincera stima.
    Maria Nicolai Paynter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.