Il saggio “Presunto innocente, cronaca del caso Perruzza” – Capitolo 115

Michele Perruzza arriva in udienza in barella dopo un ictus in carcere

115. LE NUOVE PROVE RITENUTE INSUFFICIENTI -4. 9. 2001
«Mauro Perruzza studiò con altri “a tavolino” le dichiarazioni che avrebbe reso in giudizio… Mauro non poteva vedere nulla dal luogo dove indicò di aver assistito al delitto… Mauro indossava un paio di slip macchiati del sangue della piccola Cristina».
Anche «ammettendo tutto questo», il delitto di Balsorano non merita un nuovo processo. A questa conclusione è arrivata la Corte d’Appello di Campobasso che, l’altro giorno in gran segreto, ha depositato l’ordinanza con la quale ha rigettato la richiesta di revisione del processo che dopo tre gradi di giudizio ha condannato Michele Perruzza all’ergastolo per l’omicidio di Cristina Capoccitti, avvenuto il 23 agosto di undici anni fa.
Una doccia ghiacciata sulle caldissime speranze della difesa di Perruzza. …

Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.