Il saggio “Presunto innocente, cronaca del caso Perruzza” – Capitolo 77

Il giudice Oreste Bonavitacola (Foto Renato Vitturini)

77. MAURO NON PARLA, IL NONNO LO CONDANNA -12. 6. 1997
«No, non intendo rispondere». Ancora una volta Mauro Perruzza ha tenuto in scacco tutti. Ma la scelta di opporre il silenzio, grazie ad una scappatoia prevista dal codice, adottata ieri mattina davanti al Tribunale di Sulmona che sta celebrando un processo satellite a quello principale del delitto, potrebbe costare assai cara al figlio di Michele Perruzza.
A quel ragazzo tredicenne all’epoca dell’omicidio, che nell’immaginario popolare continua ad essere il sospettato numero uno dell’omicidio della piccola Cristina nonostante il padre, Michele, sia stato condannato all’ergastolo con sentenza definitiva dopo tre gradi di giudizio. …

Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.