Il saggio “Presunto innocente, cronaca del caso Perruzza” – Capitolo 58

L’edicola sorta a Case Castella dove è stata uccisa Cristina Capoccitti

58. LAGGIU’ LA VITA S’E’ FERMATA – 23. 8. 1992
A Case Castella è tempo di more. I cespugli spinosi stracolmi accerchiano quella piccola radura, poco scoscesa rispetto alla provinciale di Ridotti di Balsorano, dove fino a due anni fa, c’era un bel boschetto di more. I rovi sono stati da tempo abbattuti e all’ombra di alcuni alberi secolari è stata eretta una piccola “edicola”. Che in questi afosi giorni di fine agosto è meta di un continuo pellegrinaggio. …

Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.